Prevenire e gestire le crisi finanziarie

Masterclass Enti Locali

in modalità ibrida (presenza e on-line)

Alta formazione per esperti nei processi di risanamento finanziario degli enti pubblici territoriali - Proposta per un intervento formativo

(relatore Dott. Fortunato Pitrola)

Codice Materia
C.7.12

inizio 3 giugno 2024

ore 09:00 - 13:00

MADISON – Centro Congressuale - Baia Scala dei Turchi - Realmonte (AG)

 

PRESENTAZIONE

Negli ultimi decenni il sistema delle Autonomie Locali è stato caratterizzato ed attraversato da profonde e periodiche crisi finanziarie con evidenti riflessi sui servizi al cittadino e sugli operatori economici.

Le aree maggiormente colpite risultano quelle meridionali dove il ricorso alle misure di risanamento finanziario si moltiplica e si rivela altresì la “difficoltà”’ e la “scarsa efficacia” degli strumenti di risanamento che il quadro ordinamentale offre.

Il numero di enti che ricorrono alla dichiarazione di dissesto a distanza di poco tempo è in costante aumento, con valori preoccupanti anche per la tenuta del sistema socio-economico locale.

La gestione delle crisi finanziarie da fenomeno circoscritto è ormai entrato nell’agenda politica con diversi tentativi di riformare l’ormai superato quadro normativo posto a presidio.

L’intervento si propone di fornire un qualificato supporto formativo e professionale ai diversi soggetti che a vario titolo risultano coinvolti (Amministratori – Dirigenti – Revisori – Commissari liquidatori - Esperti) partendo dalle cause scatenanti, inquadrando le varie condizioni/situazioni di squilibrio finanziario, individuando per le diverse cause i possibili rimedi con focus di approfondimento.

Si fornirà uno specifico approfondimento sulle problematiche e sulle criticità che l’esperienza di questi anni ha rilevato e le possibili soluzioni/evoluzioni normative. Il legislatore del “risanamento” si è preoccupato di impostare il quadro normativo nel rispetto della necessaria continuità istituzionale degli Enti Territoriali e dell’unitarietà del sistema aziendale e di bilancio.

Ha previsto distinti e alternativi strumenti di risanamento, con una condizione di deficitarietà strutturale, uno strumento intermedio di risanamento finanziario pluriennale e il ricorso alla misura di rigore estrema della dichiarazione di dissesto finanziario.

La proposta formativa intende analizzare l’intero “ciclo del risanamento”, partendo dagli strumenti predittivi della crisi, analizzando le strategie e gli strumenti di gestione del risanamento, approfondendo le condizioni e le misure per garantire un consolidamento degli equilibri di bilancio per scongiurare il ricorso a misure estreme.

Sono ben riconoscibili almeno tre diverse linee di intervento che sinteticamente e per titoli di seguito si riportano:

1. Prevenire e gestire le crisi finanziarie

2. Strategie e strumenti per il risanamento finanziario

3. Modelli, procedure e strumenti per l’estinzione dell’indebitamento pregresso.

 

DESTINATARI

Dirigenti, Responsabili e loro Collaboratori di Enti Locali, Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili, Revisori dei conti.

 

DOCENTE

Dott. Fortunato Pitrola, Direttore finanziario di ente territoriale, Esperto in finanza locale, contabilità pubblica e processi di risanamento finanziario. Componente di organismi straordinari di liquidazione. Revisore legale

 

PROGRAMMA

1° INCONTRO - Modelli e processi per prevenire le crisi finanziarie

3 giugno 2024 - dalle ore 09:00 alle ore 13:00

Nell’ambito dei processi di “governance” degli enti pubblici territoriali, la proposta formativa intende fornire un modello di analisi e valutazione delle diverse “cause” che possono determinare la condizione di crisi finanziaria. La Magistratura contabile, la letteratura specialistica nonché la migliore prassi professionale hanno rilevato un set di cause/fattori che concorrono a determinare la condizione di crisi finanziaria e di insolvenza. L’azione formativa mira a costruire una sorta di cruscotto di monitoraggio e controllo al fine di prevenire e gestire situazioni di squilibrio.

Titolo: Prevenire e gestire le crisi finanziarie

Contenuti:

1. Analisi delle cause e modellizzazione di indicatori/situazioni segnalatrici di possibili squilibri – assetti organizzativi/amministrativi/contabili

 

2. Rilevazione delle condizioni che “attestano” le situazioni di squilibrio/crisi finanziaria

 

3. Misure e strumenti ordinari e straordinari normativamente previsti per il risanamento finanziario

 

2° INCONTRO - Processo di Risanamento Finanziario

10 luglio 2024 - dalle ore 09:00 alle ore 13:00

Nell’ambito del processo di risanamento finanziario, la proposta formativa intende fornire un quadro delle strategie e degli strumenti per impostare un serio e duraturo processo di risanamento finanziario. Ricorrendo alle migliori esperienze professionali, si fornirà un set di misure e di strumenti, nell’ambito della documentazione richiesta dal quadro normativo, per “riequilibrare” la gestione finanziaria dell’ente.

Titolo: Strategie e strumenti per il risanamento finanziario

Contenuti:

1. Costruzione del quadro amministrativo e finanziario di “riequilibrio della gestione”, con definizione delle misure e interventi per il risanamento con riferimento:

a. Condizione di <<Deficitarietà strutturale>>

b. Ricorso al <<Riequilibrio finanziario pluriennale>>

c. Dichiarazione di <<Dissesto finanziario>>

 

2. Accertamento della “condizione di deficitarietà strutturale”

a. Analisi ed elaborazione dei parametri obiettivo

b. Predisposizione di un adeguato Piano di Intervento per rimuovere la condizione incidendo sui parametri

c. Attuazione, monitoraggio e valutazione delle misure di risanamento

 

3. Ricorso al “Riequilibrio finanziario Pluriennale”

a. Presupposti e condizioni per il ricorso al riequilibrio finanziario pluriennale

b. Predisposizione del Piano di Riequilibrio Finanziario Pluriennale conforme allo schema istruttorio della Corte dei Conti (deliberazione n° 5/2018/SEZAUT/INPR del 10/04/2018)

c. Ruolo, responsabilità e attività dell’Organo di revisione nella elaborazione del parere al piano e nell’attività di monitoraggio semestrale

 

4. Dichiarazione di “Dissesto Finanziario”

a. Presupposti e condizioni per l’obbligatoria dichiarazione di dissesto finanziario

b. Elaborazione dell’Ipotesi di Bilancio Stabilmente Riequilibrato (IBSR):

schema istruttorio – Modello F

strumenti di programmazione e previsione finanziaria (DUP/Bilancio di Previsione Finanziario) riequilibrati

 

5. Ruolo, responsabilità e attività dell’Organo di revisione nella elaborazione del parere all’Ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato e nell’attività di monitoraggio trimestrale

 

6. Monitoraggio e verifica periodica del rispetto delle misure di risanamento finanziario e delle prescrizioni che accompagnano l’IBSR, al fine di scongiurare il ricorso a ulteriori misure di rigore e garantire un concreto e duraturo risanamento finanziario

 

3° INCONTRO - Gestione dell’indebitamento pregresso

18 settembre 2024 - dalle ore 09:00 alle ore 13:00

Nell’ambito del processo di estinzione dell’indebitamento pregresso, la proposta formativa intende fornire un quadro ordinamentale e organizzativo per tentare di “efficientare” le gestioni liquidatorie.

Titolo: Modelli, procedure e strumenti per un efficiente ed efficacie processo di estinzione dell’indebitamento pregresso

Contenuti:

1. Analisi del quadro normativo e regolamentare e definizione del modello organizzativo della gestione liquidatoria

 

2. Perimetro e ambiti di competenza della gestione dissestuale e costruzione di un sistema di relazione con gli organi e le strutture di vertice dell’ente

 

3. Procedure e strumenti per l’estinzione dell’indebitamento pregresso e sistemi di finanziamento

 

4. Sistema informativo contabile della gestione dissestuale: piano di rilevazione, piano di estinzione e rendiconto finale di liquidazione

 

4° INCONTRO - Focus su aspetti operativi e Case Study di successo

02 ottobre 2024 - dalle ore 09:00 alle ore 13:00

L’intervento formativo prevede di approfondire, con specifici focus, tematiche operative di particolare complessità. Di seguito si segnalano alcune tematiche che saranno trattate:

a. Attività preliminari, contenuti e azioni di monitoraggio dell’organo di revisione finanziaria nei diversi processi di risanamento finanziario (deficitarietà strutturale/piano di riequilibrio finanziario/ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato)

b. Gestioni vincolate: ambiti applicativi e gestionali

c. Ambiti di competenza tra gestione liquidatoria e amministrazione ordinari: imputazione di alcune posizioni debitorie

d. Armonizzazione e ipotesi di bilancio stabilmente riequilibrato: criticità e possibili soluzioni

e. Responsabilità e sanzioni per amministratori, dirigenti e componenti dell’organo di revisione contabile

f. Analisi del DDL sul riordino delle procedure di crisi finanziarie

g. Case Study: analisi di alcuni casi di successo in materia di Riequilibrio Finanziario Pluriennale

h. Ulteriori strumenti di risanamento finanziario: ricorso alla procedura di riequilibrio finanziario in caso di insufficienza della massa attiva ex art. 256, comma 12 e ricorso alla procedura straordinaria per fronteggiare ulteriori passività ex art. 268 bis del d.lgs. n° 267/2000;

Finalità e approccio

L’intervento formativo si propone di accrescere la conoscenza sulle strategie e strumenti di risanamento degli enti pubblici territoriali in crisi finanziaria, migliorando alcune abilità strumentali e di base. L’attività coinvolgerà diverse aree operative che si integreranno in un’azione educativa globale e di sistema finalizzata principalmente a rendere i destinatari del percorso autonomi e in possesso di adeguate competenze professionali distintive.

Il percorso formativo ha l’obiettivo di fornire tutte le conoscenze e gli strumenti necessari per aggiornare, approfondire e sviluppare le competenze professionali distintive per svolgere con professionalità i ruoli ed i compiti attribuiti dal legislatore del risanamento. Il percorso sarà progettato affinché <<l’apprendimento non venga concepito come il prodotto di un processo di insegnamento, bensì come un processo in cui l’apprendente si attiva facendo direttamente delle esperienze>>. Il percorso formativo vedrà l’alternarsi di momenti di comunicazione teorica a momenti di esercitazione pratica (analisi di casi, esercitazioni pratiche, simulazioni, riflessioni guidate) finalizzati all’elaborazione di strumenti applicabili e trasferibili nei contesti lavorativi di appartenenza ricorrendo al modello di “formazione – intervento”.

Valore aggiunto dell’intervento proposto sarà quello di fornire una visione sistemica e d’insieme del fenomeno delle “crisi finanziarie” con spunti operativi sia dal lato del processo di risanamento finanziario, sia da quello degli strumenti per l’estinzione dell’indebitamento pregresso.

Le attività proposte saranno condotte con l’ausilio di un videoproiettore, e il ricorso a carte contabili e materiale didattico grazie al quale ciascun partecipante potrà seguire facilmente l’intervento e approfondire le tematiche trattate. Risulterà fondamentale la parte dedicata ai FOCUS e alle esperienze operative: in questo modo i partecipanti potranno agevolmente apprendere le fasi/attività operative finalizzate a favorire lo sviluppo di un operare esperto sicuro e competente. Sono previste verifiche pratiche per testare l’avvenuta comprensione delle metodologie e dei contenuti. La valutazione avverrà in itinere, tenendo conto dei livelli di partenza e delle capacità di ciascun partecipante. Saranno valutati tutti gli elaborati prodotti dai partecipanti durante le attività. Si prevede di articolare l’intervento formativo nell’arco tra il primo e il secondo semestre 2024, per la durata complessiva di 4 giornate di quattro ore ciascuna, con una sessione dove si approfondiranno gli aspetti normativi e i concetti/principi teorici e una sessione dove si applicheranno le nozioni e i concetti appresi ricorrendo a casi pratici.

 

STRUTTURA

Il corso di 4 lezioni da 4 ore in presenza e da remoto (con possibilità di differimento)

 

SEDE

MADISON – Centro Congressuale - Baia Scala dei Turchi - Realmonte (AG)

 

DATE

Lunedì 3 giugno 2024 dalle ore 09:00 alle ore 13:00

Mercoledì 10 luglio 2024 dalle ore 09:00 alle ore 13:00


Mercoledì 18 settembre 2024 dalle ore 09:00 alle ore 13:00

Mercoledì 2 ottobre 2024 dalle ore 09:00 alle ore 13:00

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (IN PRESENZA) 

A) Un solo iscritto €. 200,00
B) Due iscritti €. 300,00
C) Da tre iscritti in poi (a partecipante) €. 130,00

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE (DA REMOTO) 

A) Un solo iscritto €. 100,00
B) Due iscritti €. 150,00
C) Da tre iscritti in poi (a partecipante) €. 60,00
 

PER INFORMAZIONI ED ISCRIZIONI

CE.S.E.L. – Segreteria Didattica tel. 0922.511033 mob. 328.6729362

e-mail segreteria@ceselformazione.it - associazionecesel@pec.it